Mente sana in corpo sano

IMG_20180112_105130
8 gennaio 2018

Non sono mai stata una sportiva ma ho sempre sostenuto l’importanza del movimento per il benessere psico fisico. E così, prima di rimanere incinta ho deciso di dare una svolta al mio stile di vita andando a correre o a camminare nei boschi. Motivatissima dai risultati mi ritagliavo quasi ogni giorno il tempo necessario per farlo. La costanza è fondamentale per raggiungere un obiettivo. Questo vale per ogni cosa.

Mi sentivo bene, sana, in forma e potevo permettermi di mangiare qualsiasi cosa perché non avrei accumulato grassi.

Rimango incinta e per i primi mesi, ho mantenuto l’abitudine di fare un po’ di movimento ogni giorno. Camminavo tantissimo finché un giorno il ginecologo, dopo un’ecografica, mi ha informata che avevo la placenta bassa e di conseguenza non potevo più fare grossi sforzi. Il rischio era un’emoragia con conseguente aborto. PANICO !

Il peso della responsabilità si era moltiplicato all’ennesima potenza e con lui anche l’ansia. Passa qualche settimana. Nel frattempo cambio ginecologo per motivi che non sto qui a spiegare. All’ecografia (la placenta era tornata nella sua posizione corretta e l’allarme era rientrato. A quanto pare queste cose capitano di frequente e non sempre è necessario allarmarsi. Una donna incinta ha costantemente gli ormoni in tilt. Necessità di serenità e rassicurazioni. Ed il medico è il primo a doverlo fare.

Va bé, il passato è passato.

Poi arriva il giorno del parto. Nonostante l’elevata soglia del dolore ho sofferto tantissimo a causa delle contrazioni. Volevamo un parto naturale me non è stato possibile. Cesareo d’urgenza. Per fortuna è andato tutto bene. Purtroppo l’intervento mi ha causato un po’ di problemi che si sono risolti solo dopo mesi di fisioterapia e massaggi. Il solo gesto di prendere Nicolas dal lettino era diventato un calvario.

Chi mi diceva di fare movimento, chi mi diceva di non farne sta di fatto che io dovevo e devo tuttora occuparmi di mio figlio e sentivo che la mia muscolatura si era rilassata.

Per un anno e mezzo ho scelto di prendermi cura di mio figlio mettendo da parte me stessa come fanno tutte le madri.

Ora però sento la necessità di riprendere l’attività fisica e pensare un po’ a me.

Ed infatti ho ripreso in mano la mia vita, mi sono iscritta in palestra ed ho ripreso a correre all’aria aperta.

Ho appena cominciato e ne sento già i benefici. E non parlo solo di benefici fisici ma anche psichici.

La gravidanza ti regala uno stato di spensieratezza grazie al quale ti senti libera di goderti le gioie del palato. L’attività fisica oltre a questo ti regala anche un fisico tonico e carico di energie che sono necessarie per crescere e rincorrere un bambino che fa i primi passi.

Screenshot_20180116-195835
Primi passi, ennesima emozione

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...