Il bello delle mamme

il

Ci chiamano il sesso debole.

Nessuno conosce il motivo di questa affermazione ma la società non fa nulla per dimostrare il contrario.

Che l’uomo tenda a svolgere attività che mettono a dura prova il fisico è un dato di fatto, ma non significa che debba essere la regola. Un fisico robusto si costruisce. Nessuno nasce muscoloso o resistente.

Ci sono anche cose che l’uomo non può fare perché la natura non l’ha dotato di tale fortuna. Ovviamente mi riferisco alla gravidanza. Nove mesi in cui devi prenderti cura di te stessa e di chi porti in grembo. Devi essere in grado di rassicurare costantemente tutti coloro che ti girano attorno. La nausea, il vomitino, i capogiri, il peso della pancia, i cambiamenti ormonali, le paranoie a causa del giro vita che scompare lasciando il posto ad un pallone da basket (se sei fortunata). E finita la gravidanza, con l’augurio che non ci siano state complicazioni durante il parto, ritorni a casa felice e beata con i tuoi chili in eccesso e un fisico deformato… che però, garantisco io, nell’arco di un annetto tornerà come prima. Sempre che non ti sei abbuffata come un maialino all’ingrasso durante i nove mesi di gravidanza perché in quel caso…AUGURI. Ovviamente parlo per le mie coetanee perché a quarant’anni tornare in forma non è affatto facile se non ci si impone un regime alimentare decente. Per le ventenni il discorso è ben diverso ma una sana alimentazione è un dovere soprattutto verso la creatura che cresce dentro di noi.

Ecco, eravamo tornate a casa e quindi alla vita di tutti i giorni.

Noi donne ci adattiamo a tutto quindi questa nuova vita non ci fa paura. A noi no, ma a molti si. E mi riferisco a quei datori di lavoro convinti di sapere cosa è meglio per una donna e decidono che per il suo bene è giusto che smetta di lavorare. E la licenziano.

Adottano svariate scuse per giustificare il licenziamento e tu non puoi far altro che accettare.

Fare la mamma è un lavoro al 100% che non contempla né vacanze né pause e non è retribuito. La creatura chiama e io rispondo. E non è un sacrificio ma una cosa naturale perché, al momento, io sono l’unica su cui può contare tutti i giorni 24 ore su 24.

Restare incinta a quarant’anni, vivere una bella gravidanza e avere un figlio è il dono più prezioso che potessi ricevere dalla vita.

IMG_2064
Legati per la vita

Mi piacerebbe un giorno tornare a lavorare perché sono ancora relativamente giovane, ho esperienza e facilità nell’apprendimento. Ma avere un figlio nella nostra società è un ostacolo non da poco.

Eppure una mamma ha un insieme di qualità che nessun altro possiede: resiste allo stress, ha buona resistenza fisica, ha grandi doti organizzative, è determinata, intuitiva, agile, scattante, capace di gestire la casa e la famiglia, responsabile, paziente, flessibile, creativa, coinvolgente. E queste sono solo alcune delle caratteristiche che ci contraddistinguono.

Avere un figlio è una lezione di vita e alcuni datori di lavoro dovrebbero prendere seriamente in considerazione l’importanza del ruolo che una donna copre quando diventa madre.

Perché essere madre è un lavoro a tutti gli effetti ed un uomo non potrà mai farlo.

Ecco, questa è l’unica vera differenza tra l’uomo e la donna.

Le famiglie svolgono un ruolo importantissimo nella società e per questo dovrebbero essere prese maggiormente in considerazione. I bambini di oggi saranno gli adulti di domani, coloro che entreranno a far parte della società. Noi come genitori abbiamo il dovere di crescerli, educarli e fare sacrifici per loro mentre lo Stato (che siamo ancora noi…) ha il dovere di metterci in condizione di farlo.

PS: ho tralasciato volutamente il ruolo del papà perché non è un articolo volto a paragonare mamme e papà bensì a mettere in evidenza il ruolo delle mamme, un po’ sottovalutato, nella nostra società.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...