Un diavolo per capello

Chi non l’ha vissuto non può capirlo.

Inizialmente tutto va bene perché ci pensano gli altri per te…

Con il passare degli anni cominci a prendertene cura da sola.

Poi giunta nel periodo adolescenziale cerchi di adattarti alle mode del momento oppure vai totalmente controtendenza perché l’adolescenza non fa sconti a nessuno.

Le provi tutte perché se hai i capelli lunghi li vuoi corti, se li hai corti li vuoi lunghi, se li hai lisci li vuoi ricci, se li hai ricci li vuoi lisci, se li hai neri li vuoi biondi e se li hai biondi li vuoi neri.

C’è di sicuro chi non ha mai fatto cambiamenti, credo però che noi “camaleonti” siamo di più.

Ma non voglio parlare per gli altri quindi mi limiterò a raccontare la mia esperienza che è già al limite 🤣.

Sono castana ed ho un capello tendenzialmente liscio.

Da piccola non avevo voce in capitolo e a dire il vero non me ne importava un tubo dei capelli, ciò che contava era tenerli puliti.

A 14 anni ho sperimentato la permanente: il desiderio era avere i capelli un po’ mossi, la realtà è stata avere un casco di capelli cotonati in testa. Non si poteva vedere!

Una volta tornata “normale”, con uno splendido caschetto asimmetrico (che mi ha accompagnata per un sacco di anni), ho deciso di fare due ciocche bionde. Un disastro! Ma non me la sono presa più di quel tanto poiché i capelli ricrescono.

Va be poi sono passata dal ramato al biondo, dal mogano al nero blu (mirtillo) al nero viola (prugna).

Alla fine ho capito che non amo la monotonia.

Non ho mai avuto i capelli lunghi se non per un breve periodo da bambina. Poi due anni fa sono riuscita a farli crescere fin quasi a metà schiena. Erano bellissimi.

Dato che ci tenevo molto un giorno sono andata dal parrucchiere per dargli una spuntatina e rimetterli in forma.

Stupidamente mi sono infilata in un salone qualsiasi. Pensate, avevo la frangetta e mentre me la stava sistemando il parrucchiere mi ha detto: “cavolo, è proprio difficile tagliare le frange”. Mi si è gelato il sangue nelle vene.

Ma il peggio è arrivato dopo. Io gli ho chiesto una spuntatina e questo mi ha sfilacciato tutti i capelli creando anche dei buchi a causa dei tagli netti.

Da quel giorno è cominciato il calvario nell’intento di ritrovare la forma (taglio di capelli) perduta. Ma la mia pazienza ha un limite e alla fine li ho tagliati a caschetto 😆. Ma un caschetto bruttissimo… senza struttura.

Che dire.. io e i miei capelli abbiamo un rapporto d’amore e d’odio.

Li ho sempre usati per esternare il mio stato d’animo, un po’ come fanno molte donne con gli abiti.

Proprio ieri ho trovato il “mio” taglio, quello che mi rappresenta di più ed oggi sono contenta 😍.

E paradossalmente è un ritorno al passato.

Sará perché mi sento giovane dentro 🤗!

Cosa ne pensate?

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...